Crea sito

Category “le ricette della nonna”

Shia’s cooking lessons

giovedì, 3 aprile, 2008

LESSON 1: HOW TO MAKE A RISOTTO

Ingredients for 2 ppl:

  • 250ml of meat broth;
  • 1 shallot or onion;
  • extra virgin olive oil;
  • 1 nut of butter;
  • 40gr of Parmesan cheese;
  • 120gr (=2 filled coffee cups) of Carnaroli rice

Brown the shallot in an anti-sticking saucepan with the oil.
Add the rice and leave it browning for 1-2mins ’till it has become a little yellow.
Add the broth (if it is a bit lacking in salt, add it to the broth) and leave it cooking for 15mins.
When the broth has almost been completely absorbed by the rice, and rice is almost ready (add broth if the rice is slightly undercooked and leave it cooking another bit more), add the butter and the parmesan cheese.
Mix smoothly at the end of the cooking, to avoid the rice to get sticked to the saucepan.

If u wanna add other ingredients at your risotto, such as mushrooms or tomatos, add them at the rice with the broth and leave it cooking together. If the ingredient u wanna add needs a longer cooking, cook it before and add it at the end of the cooking of the rice.

Take the risotto away from fire, and leave it resting for 1-2mins, then serve.

Your risotto is ready! *Was it tasty? *slurp*

(taken from Shia’s cooking lessons)

La mia torta al cioccolato

martedì, 29 gennaio, 2008

    Due gg fa era il compleanno della mamma e come tutti gli anni, le ho fatto la mia "torta a sorpresa". Volete la ricetta? Eccovela!

Ingredienti:
    3 uova intere;
    75 gr di farina;
    75 gr di fecola di patate (ad alcuni la fecola non piace, perchè anche se fa lievitare velocemente e bene le torte, le rende meno digeribili e pesanti, in alternativa potete usare altri 75 gr di farina al posto della fecola  );
    4 cucchiai di cacao amaro (colmi, ma…non esagerate, il cacao deve solo "dar il colore" alla torta, se gliene mettete troppo, la torta farà fatica a lievitare!);
    200 gr di zucchero (sn pochi, la torta così sarà poco dolce, ma…a noi piace così, anche perchè sopra ci mettiamo spesso glassa bianca/zucchero a velo/glassa al cioccolato, ma se a voi non garba…aggiungete altri 50 gr di zucchero alla dose consigliata );
    1 bicchiere di latte (colmissimo! Perchè vi sembrerà che l’impasto sia troppo liquido, ma…è il suo esser liquido che poi rende la torta morbida per diversi giorni );
    1 bustina di lievito vanigliato (Non fatevi trarre in inganno da quello che c’è scritto sulle bustine di lievito, come per esempio: "Dose per 500 gr di farina"!  nein! Sbagliato, non vi lievita con i forni di casa, forse lieviterà nei forni dei panifici, ma…con i forni normali, ci vuole tutta la bustina, anche se di farina ce n’è di meno rispetto a quello che è scritto sulla bustina!);
    100 gr di burro;
    1 pizzico di sale.

Ingredienti per la glassa bianca normale:
    2 albumi;
    1 pizzico di sale;
    350 gr di zucchero;
    1 bustina di zucchero vanigliato;
    6 cucchiai d’acqua;
    1 confezione di codette (se volete, se no…fate senza che è buona uguale );
    1 frusta elettrica (guardate, io ho provato a usar la frusta "della nonna", quella manuale, ci ho messo tutta la buona volontà del mondo, ma…troppa fatica  , gli albumi poi non si montano e il risultato non sarà una torta al cioccolato, ma… una "tenerina" – la "tenerina" è un tipico dolce delle mie parti, è una torta al cioccolato non lievitata, "compressa" diciamo…un macigno. È buona, per carità, ma…non è una torta al cioccolato. Per far una tenerina…non serve la frusta elettrica  ).

Ingredienti per la glassa al cioccolato:
   
cioccolato fondente amaro…  toh…400 gr di cioccolato dovrebbero bastare, anzi, ve ne avanzerà.;
    1 bustina di zucchero vanigliato;
    6 cucchiai d’acqua; (l’acqua serve per…rendere morbida la glassa, a me…personalmente non piace morbida, quindi…quando uso del cioccolato bianco o nero che sia…non metto mai l’acqua o ne metto pochissima);

Ingredienti per la glassa al cioccolato bianco:
   
400 gr cioccolato bianco a piacere.


Preparazione della torta:
    In una terrina sbatti i 3 tuorli con lo zucchero.

    Unisci il burro precedentemente sciolto (mi raccomando che il burro non sia caldo bollente, se no gli altri ingredienti subiranno uno shoc termico e i migliori cuochi dicono che gli shoc termici non fanno bene ai dolci *<– la faccia di una polpetta sotto shoc *), la farina, la fecola, il cacao, il lievito vanigliato e il latte.

    Lavora a lungo il composto con un cucchiaio all’inizio e poi passa alla frusta elettrica.

    Inizia a scaldare il forno a 180° C per 5 min.

    Imburra e infarina la tortiera (sapete come si fa? Prima si prende una noce di burro tra le dita e ci si unge la tortiera, poi si prende la farina e si fa in modo che la farina vada in tutti gli angoli della tortiera. Va fatto anche se la tortiera è fatta di materiale anti-aderente, si staccherà meglio. Non ho mai usato la carta da forno in vita mia…troppa fatica inutile…).

    A parte monta i 3 albumi a neve con un pizzico di sale. Questa è la parte + "delicata", per questo ve la faccio fare per ultima, quando il forno è già caldo. Perchè…una volta incorporati gli albumi…lentamente si sgonfieranno, quindi…meglio infornare subito e non lasciar riposare il composto.
    Per montare gli albumi a neve bisogna prendere una terrina pulita, bagnarla sotto l’acqua fredda – non asciugarla! – (trucco della nonna ), versarci il pizzico di sale (che va messo in tutti i dolci, perchè nè esalta il sapore e che, in questo caso, aiuta anche a montar a neve gli albumi), prendere la frusta, metterla al max e montare a neve…il + velocemente possibile. Una volta montati, non continuate a usar la frusta elettrica, se no…si smonteranno

    Ora unite delicatamente gli albumi montati a neve al resto del composto.
    Per far in modo che gli albumi si incorporino al composto senza smontarsi, bisogna, con un cucchiaio, lentamente, con movimenti dal basso verso l’alto, mescolare il composto finchè il bianco degli albumi non diventa dello stesso colore del resto del composto.
    A questo punto, sentirete un leggero sfrigolìo  …sn gli albumi che si stanno lentamente smontando…l’aria che avete dato al dolce incorporando dal basso verso l’alto, lentamente ritorna in superficie e fa scoppiare delle piccole bollicine d’aria…per questo il dolce va messo subito in forno. Per evitare che l’aria ne esca troppo in fretta.

    Cuocete in forno caldo per 40min.
    NON APRITE IL FORNO PRIMA CHE 30MIN DI COTTURA NON SIANO PASSATI  …se no…vi si "affloscerà" :P
    Se dopo 30 min, la torta vi apparirà ancora molto liquida, non aprite il forno e alzate la temperatura a 200°C. Aspettate altri 10 min, e se vi sembrerà + "solida", aprite, infilate uno stuzzicadenti al centro e  fino in fondo nella torta, se lo stuzzicadenti ne esce senza attaccarsi e "secco", allora la torta è cotta e potete tirarla fuori .

    Ora…se per caso…vi si smonta o non riuscite a incorporare bene gli albumi…non è che la torta sarà da buttare…sarà buona uguale  …solo sarà "+ compressa" e magari un po’ + pesante, ma…ecco, non angosciatevi  se non vi è venuta perfetta. Ci sn diverse ricette di torte al cioccolato e alcune non prevedono gli albumi montati a neve, quindi…state tranquilli .
   
Preparazione della glassa:
    In un pentolino abbastanza grande, mettete a bollire dell’acqua, sopra all’acqua calda mettete un altro pentolino con dentro gli ingredienti per la glassa. Fate sciogliere il tutto, mescolando e senza che il composto raggiunga mai l’ebolizione (per gli esperti, questo si chiama: "cuocere a bagnomaria").

    Quando la glassa avrà un aspetto "sodo", togliete dal fuoco e decorateci il dolce come + vi piace.
Io mi sn cimentata usando anche un guanto da cucina…è difficile  …la glassa scotta e…il guanto pure  e poi…è difficile "scrivere", cmq…se ve la vedete brutta…potete sempre ricoprire tutta la torta con la glassa

Aroma di frutta: il profumo di un thé speciale

martedì, 5 dicembre, 2006

Ingredienti:
   
1 L di acqua;
    2 cucchiai di tè alla pesca e ribes rosso;
    pesca;
    lamponi;
    liquore Amaretto o Cassis.
Preparazione:
    Si lasciano in infusione in un litro d’acqua per tutta la notte 2 cucchiai di tè alla pesca e ribes rosso e, al momento di servire, si aggiungono fette di pesca e lamponi, o liquore amaretto o Cassis.

In alternativa possiamo preparare il Poutchkine, il tè preferito dal principe Carlo d’Inghilterra: una miscela a base d’arancia, bergamotto e mandarino.
Ingredienti:
    2 cucchiai di Poutchkine;
    1 L d’acqua;
    2 arance;
    foglia di menta.
Preparazione:

    Si lasciano 2 cucchiai di Poutchkine per tutta la notte in infusione con un un litro d’acqua e si serve, poi, con una fetta d’arancia e con una fogliolina di menta.

Zucca versione dolce

martedì, 5 dicembre, 2006

Ingredienti:
   
1 zucca;
    1 uovo sbattuto;
    30 gr di pan grattato;
    olio;
    miele.
Preparazione:
    Si tagliano alcuni spicchi di zucca alti 1 cm, s’immergono nell’uovo sbattuto, poi nel pan grattato e, infine, in una padella di olio bollente. Quando le "frittelle" sono dorate si mettono su un piatto, facendoci colare sopra un po’di miele.

Castagne facili

martedì, 5 dicembre, 2006

Un altro sistema per sbucciare le castagne è privarle della buccia esterna, lasciarle una notte in frigo e il mattino dopo, appena tolte. buttarle in acqua bollente per mezzo minuto. Basterà passarle subito in acqua fredda, strofinare e… via la pellicina interna!

Vi piacciono le castagne?

martedì, 5 dicembre, 2006

Che buone le castagne bollite, ma che fatica sbucciarle, vero? Io aggiungo un goccino di olio nell’acqua di cottura, e tutto diventa più semplice!

“Spirito…sa” marmellata

martedì, 5 dicembre, 2006

Perchè la marmellata non faccia la muffa, appena aperto il barattolo interponiamo tra il coperchio e il vaso due dischetti di carta, ben inzuppando di cognac quello a contatto con la marmellata. Poi mettiamo il tutto al fresco o nella parte bassa del frigo.

Confettura di pesche e fichi

martedì, 5 dicembre, 2006

Per : la quantità è indicata per ca. 8 vasetti da 250 ml.
Tempo di preparazione: 50 min.
Ingredienti:
    500 gr di pesche mature snocciolate;
    500 gr di fichi freschi maturi;
    1 cucchiaino da tavola di melissa di limone tritata;
    il succo di mezzo limone;
    125 ml di vino bianco dolce;
    1 Kg di zucchero;
    1 bustina di pectina.
Preparazione:
    Preparate le pesche e fichi come nella ricetta precedente e tagliateli a cubetti. Fateli bollire insieme alla melissa,al succo di limone, al vino e a 250 gr di zucchero. Unite la pectina. Lasciate bollire per 2-3 minuti, poi aggiungete il restante zucchero e mescolate fino al suo completo scioglimento. Lasciate bollire a fuoco vivo la marmellata ancora per mezzo minuto, quindi versatela subito nei vasetti e chiudeteli.

    Un ottimo sistema per preservare la superficie della confettura consiste nel coprirla con della carta (pergamena o cellophane da conserva) precedentemente immersa in alcool da dolci e sigillare infine il vasetto.

Marmellata di fichi

martedì, 5 dicembre, 2006

Per : la quantità è indicata per ca. 8 vasetti da 250 ml.
Tempo di preparazione: 1h.
Ingredienti:
    1 Kg di fichi freschi;
    succo e scorza di un limone (non trattata con prodotti chimici);
    1 Kg di zucchero, 1 bustina di pectina.
Preparazione:
    Sbucciate i fichi con un coltello da cucina molto affilato, dal picciolo verso il basso. Passate i frutti al setaccio o al mixer, aggiungetevi il succo di limone, lo zucchero, la pectina e fate cuocere mescolando fino ad un minuto dopo l’ebollizione. Versate la marmellata bollente nei vasetti, che dovranno essere perfettamente puliti, asciutti e a chiusura ermetica e sigillate.

Carciofi particolari

martedì, 5 dicembre, 2006

Per: 4 persone.
Tempo di preparazione: 45 min.
Ingredienti:
    carciofi;
    olio;
    vino bianco;
    1 limone;
    2 spicchi d’aglio;
     sale, pepe, mentuccia.
Preparazione:
    Scartate i primi due giri di foglie del carciofo, quindi tagliate la parte di foglia scura e date al carciofo una forma quasi sferica. Spuntate il gambo, lasciandone ca. 3 dita, ripulitelo dalla scorza dura e immergete i carciofi in acqua acidulata con succo di limone. Allargate bene le foglie e introducetevi gli spicchi d’aglio, il sale, il pepe e un pochino di mentuccia, che li renderà particolari. Infine metteteli a testa in giù in una pentola aggiungendovi il vino, l’olio e un bicchiere d’acqua. Fate cuocere a fuoco dolce per ca. mezz’ora.